La partenza intelligente

Zaino ed equipaggiamento Scout

Ci trovi anche su Facebook per aggiornamenti, condivisioni e commenti

Consigli per fare lo zaino

Lo zaino è il miglior compagno di strada per scout di ogni età, dal lupetto al rover, contiene tutto quello che è utile e lo offre a portata di mano. Sempre che lo si prepari nel migliore dei modi. Ecco dunque in questa pagina alcuni nostri consigli per partire con il piede giusto e non avere problemi di equipaggiamento mancante o inutilizzabile.

Certamente in base al tipo di esperienza che si deve affrontare l'attrezzatura cambia, c'è una bella differenza dal partire per le Vacanze di Branco e una Route mobile di una settimana! Alcuni accorgimenti però valgono per tutti. Eccoli:

  1. è consigliabile scrivere il proprio nome in modo indelebile su oggetti e indumenti
  2. preparare lo zaino evitando che ci siano cose di qualunque genere appese fuori, stuoino a parte.
  3. organizzare l’equipaggiamento nello zaino in sacchetti di plastica
  4. uno zaino fatto bene in genere resta in piedi da solo se lo appoggi a terra: prova!
  5. lasciare a casa ogni cosa che non sia strettamente essenziale: le spalle e lo stile scout ringrazieranno
  6. si consiglia di far fare lo zaino a chi parte, non a chi resta a casa ☺

Lo zaino per lupetti e lupette in caccia

Le uscite dei lupetti sono sempre in accantonamento, quindi in una struttura chiusa, in qualche caso possono esserci dei letti - ma non è una regola - allora i Vecchi Lupi si occuperanno di avvertire i genitori se è necessario un coprimaterasso, lo stuoino è sempre necessario. Ogni bambino dovrebbe poi portare un ricambio intimo e di magliette adeguato per la durata dell'uscita. Riguardo il lavarsi, per le cacce più lunghe un asciugamano grande e le ciabatte sono indispensabili, per quelle più brevi è più facile adattarsi con un asciugamano più piccolo. Per i pasti, salvo diversa indicazione, anche i lupetti mangiano nella propria gavetta, con le proprie posate, è importante quindi che tutte riportino il nome in maniera indelebile. E’ importante che ogni lupetto e lupetta conosca molto bene il proprio zaino e che quindi in prima persona collabori con i genitori o i fratelli a preparare l’equipaggiamento.

Lo zaino per esploratori e guide in uscita e al campo

Le uscite di reparto e di squadriglia hanno bisogno di un equipaggiamento più tecnico. Per quanto riguarda il momento dei pasti, sono utili uno strofinaccio ed un coltello tipo Opinel (che trova applicazione anche in altri momenti della giornata). Le notti in tenda possono essere fredde, quindi meglio dotarsi di un cappello di lana ed un paio di calze da usare solo nel saccoletto; sempre in tenda, è facile fare confusione con l'equipaggiamento degli altri, allora è una buona prassi dotarsi di sacchetti, di plastica o di stoffa per organizzare le proprie cose. Fra le cose indispensabili, inseriremmo poi anche una torcia sufficientemente luminosa (quelle frontali sono comode per avere le mani libere ed accecare i compagni) con relative batterie di ricambio, l'equipaggiamento in caso di pioggia (poncho, coprizaino,...). Se l'uscita è in montagna, a prescindere dalla stagione sono utili sia la crema solare che il burro cacao per le labbra. Una buona prassi è inoltre quella di dotarsi di materiale di tecnica scout come cordino, bussola, cancelleria essenziale. Dal San Giorgio in poi, il Reparto farà sempre più uscite all'aperto in tenda, quindi per minimizzare al massimo il nostro impatto sull'ambiente utilizzeremo solo saponi ecologici biodegradabili al 100%. Lo zaino di un esploratore e una guida può cominciare ad essere piuttosto ingombrante, allora un buon consiglio, valido soprattutto per i campi più lunghi, è quello di portare meno ricambi  (intimo e t-shirt per esempio) ma aggiungere un sapone di marsiglia: fare il bucato al campo è anche molto divertente!

Scarica i pdf con l'equipaggiamento per lo zaino da Reparto

Lo zaino per la route R/S

Chi si appresta a partire per un Route con il Noviziato o il Clan deve sapere che per tutto il periodo dovrà bastare a se stesso, essere autonomo in tutto e fronteggiare ogni possibile imprevisto. La propria tenda o il proprio equipaggiamento potrebbe aver bisogno di essere aggiustato, per esempio, e quindi ago e filo sono necessari per rammendare tenda, zaino, il pantalone che si strappa ("operare" la bolla che ti spunta sotto un piede!). Mangerai in autonomia con una o due persone: oltre al tuo menu, ricorda tutto quello che può essere necessario in una piccola cucina: dalla preparazione dei pasti alla pulizia delle stoviglie. Un kit di primo soccorso è altrettanto necessario, magari diviso con gli altri Rover e Scolte per alleggerire lo zaino. Assolutamente inutile quello che non è strettamente essenziale, tipo i materassini gonfiabili!

Scarica i pdf con l'equipaggiamento per lo zaino da Route